sabato 27 aprile 2013

Come tagliare una cane

Oggi provo a raccontare la mia esperienza riguardo il taglio delle canes. Come avrete già potuto sperimentare non è impresa facilissima e soprattutto non è sempre un'esperienza uguale per tutte le canes. Ma cerchiamo di fare ordine tra i suggerimenti che vorrei darvi in base ai disastri che ormai ho già sperimentato ;-)

1) Usiamo una buona lama. All'inizio della mia esperienza con le paste polimeriche usavo semplicemente una lama per cutter poi però sono passata alle tipiche lame specifiche per paste polimeriche ...e in effetti se sono specifiche un motivo ci sarà! haha... infatti la lama per P.P. è più sottile e priva di segni o scanalature questo vi garantirà un taglio sottile, definito e senza strascichi di colore.

2) Le canes realizzate in paste polimeriche morbide tendono a deformarsi di più. Cerchiamo quindi di usare paste buone ed eventualmente se troppo morbide metterle in frigo 5 minuti prima di affettarle (operazione ripetibile nel corso delle varie affettature ^_^).
2 bis) Se la cane inizia ad essere vecchietta e la pasta quindi si è un po' seccata, cercate di scaldarla tra le mani. Ma mi raccomando non tentate di ridurla altrimenti rischiate di sgretolare il disegno all'interno (già successo purtroppo ;_; )

3)Avere una mano ferma. Quando iniziamo a tagliare le nostre canes cerchiamo ti impugnare bene la lama con entrambe le mani e di osservare la cane dall'alto in modo da effettuare un bel taglio perpendicolare, questo garantirà una fetta dello stesso spessore in tutta la lunghezza. Inoltre non teniamo le mani sulla lama troppo lontane dalla cane, altrimenti la lama potrebbe incurvarsi ed effettuare un taglio tutto storto!

4) Il consiglio dei consigli: ruotare sempre la cane. Ad ogni taglio girare di 90° gradi la cane sia che sia tonda sia che sia quadra o di altra forma. Questo accorgimento vi permetterà di non deformarla e mantenere il disegno perfetto.

P.S. alcune ditte propongono degli aggeggi appositi in cui si poggia la cane e la si fa scorrere in avanti per poterla via via tagliare...io credo sia una spesa terribile visto che la cane in questo modo non può essere girata e che lo spessore minimo è sempre troppo grosso per dei lavori dettagliati come i nostri ;-)

Spero di essere stata abbastanza chiara e utile. Se avete altre dritte, suggerimenti, critiche  o volete raccontare la vostra esperienza lasciatemi un commento, sarà utilissimo anche a me grazieeeee <3

2 commenti:

  1. Ciao Beba, grazie mille per le dritte, soprattutto quella del frigo, non ci avevo pensato.
    Io utilizzo prevalentemente YouClay che è molto morbida e per fortuna il cervellino mi ha suggerito la rotazione ad ogni taglio :) ma un minimo di distorsione si verifica ugualmente. Proverò sicuramente il tuo metodo

    RispondiElimina
  2. Ciaooo grazie per il tuo feedback 😘

    RispondiElimina